Insalata greca con feta, pomodori e olive

Ormai le temperature si fanno sempre più alte e vi è sempre più la necessità di consumare piatti che siano freschi e veloci (come l’insalata di primavera vista un po’ di settimane fa).

Oggi prepariamo un piatto fresco, rapido, colorato e molto gustoso: l’insalata greca con feta, pomodori e olive.

Pochi semplici ingredienti, rendono questo piatto perfetto anche da portare a lavoro!

Ingredienti

  • 100 g feta greca
  • 200 g pomodori da insalata
  • 80-100 g insalata mista
  • 20 olive taggiasche
  • 1/2 cipolla
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • sale qb
  • pepe qb

7 passi per preparare l’insalata greca con feta, pomodori e olive

  1. Lava i pomodori e tagliali a spicchi.
  2. Affettate la cipolla finemente.
  3. Taglia la feta in piccoli pezzi
  4. Aggiungi in una insalatiera le olive, la feta, la cipolla, i pomodori, un’insalata mista sale e pepe
  5. Aggiungi olio extravergine di oliva
  6. Mescola il tutto per amalgamare gli ingredienti
  7. Gusta il tuo piatto!

L’insalata greca con feta, pomodori e olive è un piatto sano e gustoso.

La feta è un formaggio tradizionale greco, semistagionato, a pasta semidura ma friabile. Appartiene alla categoria dei formaggi magri e dunque da preferire a quelli stagionati; è ricca di calcio e proteine nobili, ma anche di sodio.

Viene prodotta a partire da latte di pecora, ma può contenere percentuali variabili di latte di capra fino a un massimo del 30%. La feta è una buona fonte di proteine ad alto valore biologico, la cui quantità la rende a tutti gli effetti un secondo piatto, da alternare ad altri alimenti di questo gruppo o ad altre fonti proteiche.

Ricordo che la feta apporta notevoli quantità di sodio (in etichetta indicato sotto la dicitura di sale), pertanto consiglio di non eccedere col il suo consumo ed evitare di aggiungere sale ai piatti che la contengono.

Ti consiglio di accompagnare l’insalata di feta con una fonte di carboidrati complessi come ad esempio, 2 fette di pane integrale tostato per ottenere un piatto sano ed equilibrato.

Se vuoi personalizzare questa ricetta, ti consiglio di aggiungere i cetrioli che renderanno il piatto ancora più fresco!

Il gusto è garantito!

Prova l’insalata greca con feta, pomodori e olive, lascia qui un commento e fammi sapere la tua opinione!

A presto.

Polpette di melanzane con tonno

Le polpette di melanzane con tonno sono un secondo piatto irresistibile.

Recentemente vi ho mostrato come utilizzare il tonno per un piatto primaverile e veloce (insalata di primavera); oggi vediamo come utilizzarlo per buonissime polpette di melanzane con tonno.

Pochi semplici ingredienti, rendono questo piatto ideale anche da portare a lavoro!

Ingredienti

  • 250 g melanzane
  • 40 g parmigiano grattugiato
  • 50 g pangrattato
  • 1 uovo
  • 2 scatolette di tonno all’olio extravergine di oliva sgocciolato
  • prezzemolo qb
  • sale qb
  • pepe qb

10 passi per preparare le polpette di melanzane con tonno

  1. Riscalda il forno a 180 gradi e fai bollire un po’ di acqua
  2. Pela la melanzana con un pelapatate, tagliala a cubetti e falla bollire in acqua
  3. Schiaccia con una forchetta la melanzana bollita
  4. Aggiungi in una terrina, uova, pangrattato, parmigiano, prezzemolo, sale e pepe
  5. Aggiungi il tonno
  6. Mescola il tutto fino a raggiungere un prodotto omogeneo
  7. Forma circa 8 polpette e adagiale su una teglia ricoperta di carta forno
  8. Schiaccia delicatamente le polpette fino ad ottenere dei piccoli “medaglioni”
  9. Inforna per 20 minuti, girandole ogni 5 minuti
  10. Togli dal forno, fai raffreddare e servi!

Le polpette di melanzane con tonno sono certamente apprezzate anche dai più piccoli e rappresentano un piatto sano ed equilibrato.

Se vuoi personalizzare questa ricetta, ti consiglio di aggiungere un po’ di sugo di pomodoro; il gusto è garantito!

Prova le polpette di melanzane con tonno, lascia qui un commento e fammi sapere la tua opinione!

A presto!

Tofu con granella di pistacchio

Il tofu con granella di pistacchio è un piatto gustoso e facilissimo da preparare . Spesso definito “formaggio vegetale”, il tofu è un alimento poco caloricoricco di proteine vegetali. Ideale anche per chi soffre di celiachia perché privo di glutine, il tofu con granella di pistacchio è un piatto che può essere consumato da tutti.

Vediamo insieme come preparare questo piatto.

Ingredienti

  • 125 g Tofu
  • Bevanda a base di mandorle
  • Farina di mandorle
  • Granella di pistacchio
  • Sale
  • Pepe
  • Olio Extravergine di oliva

9 passi per preparare il tofu con granella di pistacchio

  1. Taglia il panetto di tofu in due parti per ottenere 2 panetti spessi 1,5 cm
  2. Versa il latte di mandorla in una terrina
  3. Versa in un piatto fondo la farina di mandorle e aggiungi sale e pepe
  4. Prepara la granella di pistacchio a parte
  5. Fai scaldare una padella antiaderente e versa olio extravergine di oliva
  6. Bagna il tofu nel latte di mandorla e pressalo nella farina
  7. Pressa il panetto di tofu nella granella di pistacchio
  8. Metti il tofu in padella e lascialo dorare prima da un lato e poi dall’altro.
  9. Servi su base di verdure.

Puoi accompagnare il tofu con granella di pistacchio con un delizioso primo piatto di riso (riso venere con fragole e asparagi) o pasta (pasta con rucola al profumo di zenzero).

Inoltre, se sei un vero amante delle mandorle, ti consiglio di provare il buonissimo tofu in crosta di mandorle.

Prova la ricetta, lascia qui un commento, se vuoi, e fammi sapere la tua opinione!

A presto!

Riso venere con fragole e asparagi

Un gustoso primo piatto preparato con ingredienti di stagione, il riso venere con fragole e asparagi è l’ideale in questo periodo dell’anno.

Il riso venere con fragole e asparagi, apparentemente fuori dal comune, è ideale per gli amanti dei sapori “particolari” ed è particolarmente consigliato in caso di emicrania (leggi qui per saperne di più: cefalea e alimentazione).

Vediamo insieme come preparare questo pasto.

Ingredienti

  • 50 g riso venere
  • 3 Asparagi grandi
  • 1/2 scalogno
  • 100 g fragole
  • 5 g burro
  • 10 ml Olio EVO

10 passi per preparare il riso venere con fragole e asparagi

  1. Metti a bollire in una pentola abbondante acqua leggermente salata 
  2. Pulisci gli asparagi: lavali sotto acqua corrente, asciugali ed elimina la parte legnosa alla base. Con un pelapatate elimina la parte esterna verde e coriacea fino ad arrivare a pochi cm dalla punta
  3. Cuoci gli asparagi a vapore (circa 5minuti) o lessatura (5minuti)
  4. Lava e taglia le fragole
  5. Fai cuocere il riso venere
  6. Fai soffriggere lo scalogno finemente tritato con 5 g di burro, aggiungi gli asparagi tagliati a pezzetti e le fragole
  7. Scola il riso ed aggiungilo al resto con il condimento
  8. Salta per qualche minuto
  9. Spegni la fiamma e servi il riso venere con asparagi e fragole aiutandoti con un anello taglia pasta per ottenere una forma perfetta
  10. Decora il piatto con una punta di asparago e un pezzetto di fragola e servi

Come detto, il riso venere con fragole a asparagi può aiutarti nel caso tu soffra di crisi di emicrania grazie a questa pregiata varietà di riso dall’alto potere antiossidante.

Prova la ricetta, lascia qui un commento, se vuoi, e fammi sapere la tua opinione!

A presto!

Riso venere con fragole e asparagi

Ricetta di Mysia

Pasta con rucola al profumo di zenzero

Un semplice primo piatto preparato con pochi, gustosi e funzionali ingredienti, utili per ritrovare il benessere a seguito delle festività (leggi qui per saperne di più: alimentazione detox).

La pasta con rucola al profumo di zenzero è un piatto veloce da preparare ed ideale per tornare alle sane abitudini alimentari. Tra gli ingredienti spiccano il basilico dalle proprietà digestive e sedative per lo stomaco (inoltre aiuta ritardare l’invecchiamento cellulare) e lo zenzero detossificante, alleato del nostro fegato.

Protagonista indiscussa: la pasta!

Vediamo insieme come preparare questo pasto.

Ingredienti

  • 70 g Pasta di grano italiano essiccato lentamente
  • 1 Mazzetto di rucola fresca
  • 2 Pomodori maturi
  • 2-3 cm di radice di zenzero fresca
  • Qualche foglia di basilico
  • Peperoncino
  • Olio EVO qb

8 passi per preparare la tua pasta con rucola al profumo di zenzero

  1. Lava la rucola
  2. Sbollenta i pomodori ed eliminane la buccia, poi tagliali a dadini
  3. Grattugia lo zenzero privato della sua buccia
  4. Versa 1 cucchiaio di olio EVO in una padella e fai scaldare a fuoco basso
  5. Aggiungi i pomodorini e cuoci per 2 minuti
  6. Cuoci la pasta in abbondante acqua poco salata e lasciala al dente, poi scolala.
  7. Manteca la pasta per qualche minuto in padella con i pomodori
  8. Aggiungi la rucola, lo zenzero grattugiato, le foglie di basilico e peperoncino.

Puoi preparare questo primo piatto anche alla sera: una buona fonte di carboidrati, quali la pasta, è più facilmente digeribile se paragonato ad una fonte proteica.

Inoltre favorisce un buon riposo notturno, alimentando i processi di detossicazione sostenuti da fegato e reni.

Prova la ricetta, lascia qui un commento, se vuoi, e fammi sapere la tua opinione!

A presto!

Ricetta tratta da “Mai più a dieta” di Sara Farnetti

Muffin alle carote e mandorle

I muffin sono conosciuti da sempre e amati anche dai più piccoli .

Perfetti per una colazione dolce o semplicemente come piccola coccola pomeridiana. Soffici, leggeri, buoni ma soprattutto semplici da preparare.

Vediamo insieme come realizzare golosi muffin alle carote e mandorle.

Ingredienti

  • 150 g carote
  • 125 g farina
  • 90 g zucchero
  • 2 uova
  • 50 g mandorle pelate
  • 50 ml olio extra vergine di oliva
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • limone

10 passi per preparare i tuoi muffin alle carote e mandorle

  1. Pulisci le carote, eliminando la parte esterna e le loro estremità ed infine grattugiale
  2. Versa in un frullatore le carote assieme alle mandorle e allo zucchero
  3. Grattugia la buccia di un limone e accendi il forno a 180°
  4. Prepara i pirottini nella teglia per muffin
  5. Versa in una terrina la farina e il lievito; aggiungi l’olio, le uova e la buccia grattugiata del limone.
  6. Amalgama il tutto e aggiungi le mandorle con lo zucchero e le carote.
  7. Versa l’impasto per 3/4 nei pirottini (Nel caso non avessi la teglia per i muffin, posiziona i pirottini direttamente sulla placca del forno. In mancanza dei pirottini versa l’impasto sulla teglia per i muffin leggermente oleata e infarinata).
  8. Quando il forno ha raggiunto la giusta temperatura,  inforna i muffin alle carote e mandorle
  9. Fai cuocere per 30 minuti (Fai la prova stecchino per verificare la cottura)
  10. Estrai dal forno i Muffin alle carote e mandorle e aspetta che si raffreddino.

I muffin alle carote e mandorle possono essere inseriti serenamente nella vostra alimentazione. Gustare un piccolo dolce, quando se ne ha voglia o in occasioni speciali, non precluderà la riuscita di un piano alimentare corretto e sano, mantenuto nel tempo.

Non esiste un modo “più giusto” o “sbagliato” di mangiare, piuttosto il piacere del cibo e i diversi gradi di consapevolezza a tavola (mindful eating).

Non allenare la tua capacità di seguire rigide regole alimentari, ma impara ad ascoltare i tuoi bisogni: questo porterà nel tempo ad enormi benefici in termini di salute fisica e psicologica (intuitive eating).

Prova la ricetta e lascia qui un commento se vuoi per farmi sapere la tua opinione!

A presto!

Insalata di primavera

Cuore di iceberg, avocado, tonno e olive nere

Una ricetta semplice e gustosa per un pranzo pratico e veloce da gustare a casa o in ufficio durante le belle giornate primaverili.

Ingredienti

  • 80 g iceberg
  • 80 g avocado
  • 60 g tonno al naturale
  • 20 g olive nere denocciolate
  • 10 g olio extra vergine di oliva
  • mezzo limone

Preparazione

  1. Prendi l’insalata iceberg, già lavata e pronta da gustare e versala in una ciotola.
  2. Aggiungi l’avocado tagliato a pezzetti e una scatoletta di tonno al naturale.
  3. Unisci il succo di mezzo limone, l’olio extra vergine di oliva, il sale ed il pepe in una ciotola ed emulsiona velocemente con una frusta per ottenere la Salsa Citronette.
  4. Metti tutti gli ingredienti in una insalatiera, mescola e gusta.

Soffici Pancakes

Chi l’ha detto che le colazioni debbano essere esclusivamente fatte con latte e biscotti?

Oggi vi presento una ricetta facile e veloce per preparare dei soffici pancakes in versione light senza zucchero e che non hanno nulla da invidiare a quelli classici!

Sono soffici e deliziosi, ottimi per la colazione di tutta la famiglia, da accompagnare con tè, latte, una bevanda vegetale o da consumare insieme al caffè. In alternativa, sono anche buonissimi da gustare da soli o da portare con sé come gustoso snack durante la giornata.

Ecco come prepararli step by step

Ingredienti

Per 12-14 pancakes (dipende dalla dimensione)

  • 1 uovo
  • 100 g di farina
  • 100 ml di latte
  • mezza bustina di lievito per dolci

Preparazione

Iniziamo battendo l’uovo in una ciotola.

Setacciamo la farina e aggiungiamo il lievito per dolci.

Aggiungiamo il latte e mescoliamo il composto fino ad ottenere una pastella omogenea.

Versiamo ora un poco di olio su una padella antiaderente e passiamoci sopra un fazzoletto per eliminarne l’eccesso.

Lasciamo scaldare la padella a fiamma bassa per un minuto.

Prendiamo il nostro impasto precedentemente preparato e con un mestolino versiamone una piccola quantità nella padella.

Osserviamo e aspettiamo: non appena vedremo formarsi delle piccole bolle su tutta la superficie, giriamo il pancake facendo cuocere ancora per un minuto.

Procediamo così e sistemiamo i nostri pancakes su un piatto formando una piccola torre.

A questo punto, possiamo guarnirli a nostro piacimento: con miele, con sciroppo d’acero, con un velo di marmellata o ancora con mirtilli o altra frutta di nostro gradimento!

Io li adoro con lo zucchero a velo!

Lasciate un commento qui sotto e fatemi sapere quali sono i vostri preferiti!