S.O.S Cellulite

Oggi dedicherò questo blog ad un argomento molto caro soprattutto al pubblico femminile: la cellulite. Si tratta di una condizione che colpisce molte donne e contro cui si adottano i più disparati rimedi.

Cercherò di rispondere alle domande più comuni: è possibile dirle addio? Esiste una dieta “anti cellulite”? Cosa posso fare per per evitarla?

Iniziamo analizzando insieme di cosa si tratta e come contrastare la sua comparsa

Che cos’è?

Innanzitutto sfatiamo qualche mito: la cellulite NON è un accumulo di grasso.

Si tratta di un eccessivo ristagno di liquido e scorie metaboliche che determinano una infiammazione cronica del tessuto sottocutaneo. Ne consegue, un ispessimento delle fibre connettive e la perdita di elasticità dei tessuti con evidente alterazione della cute.

Come e dove si presenta?

Ogni donna può esserne soggetta e appare nel corso della sua vita in forme diverse:

Una giovane donna, mediamente attiva, con un buon grado di tonicità tenderà ad avere un deposito di cellulite dall’aspetto più duro, localizzato su glutei, cosce e ginocchia.

A partire dai 30 anni inizierà a variare l’aspetto e la sua localizzazione: comparirà una cellulite nodulosa e meno compatta anche sugli arti superiori.

Una donna che abbia compiuto il 35 esimo anno di età vedrà una cellulite più ricca in acqua, localizzata anche nella zona lombare.

Come si forma?

Guardandosi allo specchio, una donna può lamentare improvvisamente la comparsa della cellulite.In realtà il processo della sua formazione avviene lentamente a tappe:

  1. La cute inizia a gonfiarsi e i vasi si dilatano (stasi venosi linfatica)
  2. Nel tempo la vasodilazione si accentua e si percepisce dolore al tatto (fase essudativa)
  3. Si forma un fitto reticolo di fibre connettive che originano noduli (fase Fibroplastica)
  4. Infine osserviamo allo specchio il risultato dell’infiammazione (fase sclerotica cicatriziale)

Cause: le cause sono molte e diverse.

Per anni si è andati alla ricerca di un “colpevole” ma in realtà, le cause di questa infiammazione sono molteplici; pertanto è difficile puntare il dito contro un solo fattore. Ecco un elenco delle possibili e molteplici cause:

  • una cattiva alimentazione, sbilanciata, ipercalorica con scorretta gestione dei pasti
  • lo stress e stati di ansia
  • la mancanza di buona circolazione e l’uso di indumenti stretti, tacchi che peggiorano lo stato infiammatorio
  • uno scarso apporto di acqua ed un eccesso di sodio
  • la sedentarietà e la mancanza di attività fisica
  • la stitichezza, il fumo, l’alcol, gli stati tossici da farmici
  • squilibri legati agli ormoni femminili (progesterone, estradiolo, prolattina) e il susseguirsi di oscillazioni di adrenalina, cortisolo e insulina che peggiorano la situazione in fase premestruale

Rimedi alimentari

Come avrete compreso, la cellulite è un fenomeno complesso causato da molteplici fattori e come tale non può avere un’unica soluzione.

L’alimentazione gioca un ruolo importante in quanto una corretta gestione dei pasti contrasta la comparsa della cellulite e favorisce il generale miglioramento dello stato di salute. Ecco qualche indicazione utile:

  • Aumenta l’apporto idrico fino a 2,5 l/die
  • Integra con fibre (frutta, verdure)
  • Limita i cibi insaccati che contengono alte percentuali di sale
  • Limita i grassi saturi, favorisci gli insaturi soprattutto EPA
  • Prediligi alimenti con basso indice glicemico (eliminare zucchero raffinato)
  • Limita le bevande nervine come tè e caffè.
  • Evita farmaci diuretici e lassativi!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.