Il diario alimentare

Il diario alimentare

Il diario alimentare è uno strumento molto utile nella pratica clinica (Ortega et al). Se si decide di intraprendere un percorso nutrizionale, il diario alimentare può essere un valido alleato sia per il professionista che per il paziente.

Oggi vi spiego che cos’è, la sua struttura, il suo significato, come e perché dovrebbe essere compilato.

Che cos’è il diario alimentare?

Il diario alimentare è il diario della propria alimentazione quotidiana.

Si presenta come schema giornaliero semplice ed intuitivo e soprattutto replicabile per i giorni che desideri.

Puoi effettivamente immaginarlo come una piccola agenda personale sulla quale annotare i tuoi consumi in termini di cibo e bevande assunti.

Perché compilare un diario alimentare?

Sebbene possa sembrare un’operazione noiosa o addirittura banale, compilare un diario alimentare è estremamente importante per tutte le persone che desiderano indagare le proprie abitudini alimentari e il proprio rapporto con il cibo. Registrare quanto mangiato e cosa aver mangiato aiuta, inoltre, a valutare gli introiti giornalieri e permette di aumentare la propria consapevolezza di ciò che si mangia in termini di qualità dei cibi, quantità e scelte.

La struttura del diario alimentare

La struttura del diario alimentare può essere personalizzata.

Le voci che sono sempre presenti sono: la data, l’orario ed il luogo di consumazione del pasto, la natura dell’alimento scelto e la sua quantità.

Per ottenere un diario che non sia una sterile compilazione, è importante aggiungere voci quali:

  • Stato d’animo: è importante annotare le sensazioni che si provano nel momento in cui si consuma un alimento. Spesso si mangia per noia, per fame, per malumore. Il cibo può rappresentare la nostra ancora di salvataggio in molte situazioni in cui sentiamo necessità di conforto.
  • Sensazioni dopo il pasto: un ascolto attivo rivolto alle proprie sensazioni, può aiutare a riconoscere i motivi che spingono a mangiare o non mangiare. Aiuta, inoltre, a riconoscere se si è trattato di fame fisiologica o se il nostro atteggiamento sia stato dettato da altre ragioni.

8 Motivi per cui dovresti compilare un diario alimentare

  1. Per essere più consapevole del tuo rapporto con il cibo, a tavola e nei fuori pasto.
  2. Per riconoscere la qualità delle tue scelte a tavola, riconoscendo eventuali errori
  3. Per variare di più nella scelta degli alimenti
  4. Per riconoscere eventuali schemi reattivi che ti portano a scegliere determinati “confort food”
  5. Per evidenziare eventuali eccessi o carenze alimentari
  6. Per individuare eventuali alimenti che possono creare disturbi
  7. Per riflettere sul proprio comportamento alimentare
  8. Per Imparare a fare scelte più sane ed equilibrate

Conclusioni

Se volte iniziare a compilare un vostro diario alimentare, potete provare a idearne uno seguendo queste semplici linee guida utilizzando un qualsiasi programma di scrittura (pc) o semplicemente utilizzando carta e penna.

In alternativa, potete scaricare il diario alimentare che utilizzo a studio con i miei pazienti.

A volte sembra complicato iniziare un percorso nutrizionale ma attraverso piccoli passi si può certamente migliorare il proprio benessere. Da dove iniziare? In primis dalla compilazione del vostro diario alimentare e poi seguendo i consigli per ideare un pasto sano e bilanciato.

Contattami telefonicamente o scrivimi per prendere un appuntamento.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.